Menu

Consigli utili

DOCUMENTI :

Per l'ingresso nel Paese occorre avere il passaporto con validità di almeno sei mesi. IMPORTANTE: il visto da settembre viene rilasciato solo on line sul per il visto disponibile cliccando QUI. La registrazionE è semplice e una volta registrati seguire le indicazioni passo a passo per ricevere il visto via mail. Il costo è di circa 40€ da pagare subito on-line. Una volta entrati in Kenya viene apposto il classico timbro sul passaporto, con l'indicazione del periodo di soggiorno; è consigliabile controllare che la data riportata sia effettivamente quella dichiarata sul visto. Generalmente si entra in Kenya con il visto d’ingresso della durata di tre mesi. Visti d’uscita: In uscita dal paese bisogna compilare il visto d’uscita, sarà richiesta una tassa di circa 40€ 40$ o 4000 ksh. Il pagamento del visto d’uscita dipende dal vettore aereo. Per alcuni vettori è compreso nel biglietto aereo meridiana e neos.

DENARO:

La valutazione dello scellino ksh subisce forti oscillazioni. Il cambio si effettua in banca o negli alberghi, nelle zone di Malindi e Watamu è consigliato cambiare nel casinò, evitando il cambio all’aeroporto perché è meno conveniente. Le carte di credito (Visa e Mastercard e Maestro) sono accettate ovunque. Vi consigliamo di portare solo euro. Il pagamento dei safari ed escursioni si può effettuare in €.

BANCHE:

Le banche, nelle zone turistiche di Malindi e Watamu sono aperte della 09:00 alle 16:00 dal lunedì al venerdì e dalle 09:00 alle 12:00 il sabato. Il Kenya è considerato un paese tranquillo, sia dal punto di vista politico che sociale. E’ consigliato un comportamento prudente, soprattutto di notte, come succede nelle nostre città italiane. Le zone interne sono sicure, così pure la zona di frontiera con la Tanzania, che è molto frequentata da turisti in autobus. Ma le altre frontiere non sono altrettanto sicure, soprattutto con la Somalia dove a lungo si sono contesi i territori di confine. Le zone desertiche del nord-est, nei confini con l’Etiopia e il Sudan, richiedono prudenza e, a volte, è obbligo essere accompagnati da scorta armata.